Indice:

1. Perché è importante ottimizzare il tuo sito WordPress?

2. Le 7 Best Practices

3. Strumenti necessari per ottimizzare il tuo sito WordPress

Perché è importante ottimizzare il tuo sito WordPress?

Vuoi un migliore posizionamento nei motori di ricerca? Le classifiche dei motori di ricerca ruotano principalmente intorno a una forte strategia SEO. Se hai scelto WordPress per costruire e gestire il tuo sito, questo beneficerà delle caratteristiche SEO-friendly di WordPress.

È importante che il vostro CMS vi renda facile implementare tecniche SEO avanzate. WordPress ha molte caratteristiche incorporate per aiutarti a migliorare il SEO e la sua interfaccia user-friendly lo rende ancora più facile. Tuttavia, questo non significa che non sia richiesto alcuno sforzo da parte vostra.

È importante creare una strategia SEO completa in anticipo. Il SEO non riguarda solo le parole chiave, ma piuttosto un modo più completo per rendere il tuo sito web più ricco e ottimizzato per i motori di ricerca. In questa guida, copriremo una vasta gamma di strumenti e tecniche che è possibile utilizzare per creare una strategia SEO completa per il vostro sito WordPress.

7 Best Practices per ottimizzare il tuo sito WordPress

1. Ottimizza i media

Le immagini di grandi dimensioni possono rallentare il tuo sito, nonostante il loro aspetto sia fantastico! Comprimere e dimensionare correttamente le immagini per il vostro sito web può migliorare la velocità dei tempi di caricamento della vostra pagina web. Raccomando una larghezza di 1000px per molte immagini. Considera anche di far passare le tue immagini attraverso TinyJPG.com (che comprime anche i PNG!) prima di caricarle, poiché i loro metodi di compressione sono eccellenti e risparmierai un sacco di spazio prima ancora che arrivi a WP.

I media sul tuo sito web dovrebbero essere organizzati correttamente perché sono un fattore enorme nella SERP. Non solo permette un migliore SEO ma anche una migliore performance del sito. Segui queste semplici regole per avere media altamente ottimizzati sul tuo sito web.

✓ Le dimensioni delle immagini e dei video dovrebbero essere uguali alle loro dimensioni reali di visualizzazione su una pagina. Questo significa che avrete pagine più leggere.
✓ Ogni file multimediale che caricate deve avere un nome distinto. Non usate nomi casuali, ma nomi significativi. Aiuta i crawler a sapere di cosa si tratta il file.
✓ Aggiungete un testo alternativo alle vostre immagini. Un crawler non può interpretare cosa sia un’immagine. Quindi, scrivi brevemente cos’è l’immagine nell’Alt Text per permettere al crawler di darle un senso. Puoi semplicemente farlo andando nelle impostazioni dell’immagine.
✓ Aggiungi trascrizioni all’audio e ai video. Questo è proprio come l’alt text ma per i video e gli audio. Ha una funzione simile.
✓ Aggiungi i tag del titolo e la meta descrizione. I tag del titolo e la Meta Description dicono al motore di ricerca di cosa tratta la tua pagina e aiutano ulteriormente nell’indicizzazione. Usa un plugin SEO per aggiungere i tag Title ai tuoi post e alle tue pagine.

2. Scegli un buon fornitore di hosting

Ti stai chiedendo come l’hosting influenzi le vostre SERP? Dal 2019, Google utilizza la velocità di caricamento delle pagine come metrica per le classifiche. Assicurati che il tuo fornitore di hosting sia veloce e sicuro. Un web host influenza il tempo di inattività del tuo sito e la distanza tra il server e i visitatori.

Non tutti i fornitori di hosting hanno caratteristiche utili, prezzi accessibili e grandi infrastrutture. Ecco I migliori hosting providers:
Siteground
WP Engine
Kinsta

3. Temi e plugin ottimizzati per il SEO

Scegli un tema che sia SEO-friendly. Come verificare se un tema funziona? Basta andare allo strumento di Google ed eseguire la demo del tema prima di acquistarlo. Ti permette di controllare se ci sono problemi di performance o di SEO.

Lo stesso vale per i plugin. Molte persone installano dei plugin che usano raramente. Togli al tuo sito i plugin che non ti servono. Mentre installi nuovi plugin, assicurati che non abbiano problemi di sicurezza. Inoltre, assicurati che il plugin riceva aggiornamenti regolari.

4. Impostazioni di visibilità del sito

Una volta che hai finito con temi e plugin, controlla rapidamente se il tuo sito ha la visibilità sui motori di ricerca abilitata. Questo significa che permettete a un motore di ricerca di indicizzare il vostro sito web. Nel caso in cui sei in fase di sviluppo e non vuoi che venga indicizzato, puoi semplicemente disattivarlo.

Puoi controllare la visibilità del tuo sito semplicemente andando in Impostazioni > Lettura. Puoi vedere una semplice casella di controllo intitolata Search Engine Visibility. Per impostazione predefinita, questa casella potrebbe essere spuntata, è sufficiente deselezionarla.

5. Installa un plugin SEO

Per qualsiasi ulteriore ottimizzazione che facciamo, avremo bisogno di avere un plugin SEO installato. Questo è importante perché non tutte le funzioni SEO sono fornite di default con WordPress.
Puoi semplicemente installare il plugin o caricandolo nella tua directory di WordPress o cliccando sul pulsante Add new plugin sulla tua dashboard di WordPress.

6. Crea una mappa del sito XML

La prossima cosa che potreste voler fare è creare una sitemap XML del vostro sito web e il plugin SEO vi permette di farlo con facilità. Una sitemap è fondamentalmente un indice di tutte le pagine e i contenuti del tuo sito web organizzati in base alla gerarchia.

Una sitemap comunica le informazioni del tuo sito web ai bot dei motori di ricerca. Caricando la tua sitemap i crawler indicizzano facilmente il tuo sito web e permettono di mostrare i risultati pertinenti nelle ricerche degli utenti.

7. Imposta Permalinks SEO-Friendly

I Permalinks sono fondamentalmente gli URL delle tue pagine e dei tuoi post. Ci sono vari modi in cui puoi strutturare i tuoi permalink; basta scegliere la struttura che è più SEO-Friendly.
E’ possibile scegliere permalink personalizzati cambiando le impostazioni predefinite. Potete optare per i nomi dei post come permalink in quanto è più facile da capire per i motori di ricerca. Potete cambiare i vostri permalink semplicemente andando su settings > permalink.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

--

--

--

I am a multilingual freelancer who deals with website design on Wordpress and Tilda, customised, high-quality digital content and graphics. https://irbox.it/

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store
IRBox Website Design

IRBox Website Design

I am a multilingual freelancer who deals with website design on Wordpress and Tilda, customised, high-quality digital content and graphics. https://irbox.it/

More from Medium

Why avoid Nulled WordPress themes and plugins? — Piotech INDIA

Why avoid Nulled WordPress themes and plugins? — Piotech INDIA

Celebrating Drupal 21st Anniversary! How has it Been Helping Businesses?

About making websites…

Your own web server, Free!